Levigatura radicolare

 

Che cos’è?

 

Levigatura radicolare, Scaling, GengiviteLa levigatura delle radici consiste in una pulizia sottogengivale che solitamente necessita dell’utilizzo di anestesia locale. L’obiettivo primario è di asportare depositi duri e molli dalle superfici radicolari, lasciando superfici radicolari “pulite” e “lisce” per favorire la guarigione dei tessuti parodontali che normalmente risulta nella risoluzione o almeno nella riduzione dei processi infiammatori locali e nella conseguente riduzione della profondità della tasca parodontale. Viene pianificata in un numero variabile di sedute, che dipende fondamentalmente dalla gravità della parodontite e dall’esperienza dell’operatore. Sono spesso necessarie alcune ore di lavoro accurato (da 2 a 6 in media) per rimuovere gli agenti causali ed i fattori di ritenzione microbica.

 

Come si esegue?

 

Al fine di rimuovere l’agente eziologico della malattia parodontale, si utilizza l’associazione di strumenti manuali (curettes) e di strumenti ultrasonici (ablatore) con forme diverse che possano consentire il miglior accesso possibile per la rimozione di tartaro e placca batterica, anche dagli elementi dentari con anatomie più complesse.

A volte  può essere utile l’inserimento di un gel di clorexidina nelle tasche più profonde per ottenere una migliore disinfezione

Torna indietro

Ultimo aggiornamento: 07 aprile 2012