Dentista Bologna  Logo
Servizio Privato di Riabilitazione Orale e Cranio Cervico Mandibolare Via G. Ruggi, 7/D - Bologna
Via G. Garibaldi, 37 - Minerbio (BO)
Untitled
 
  • Homepage
  • Igiene
  • Sensibilità dentinale
  • Carie
  • Terapia canalare
  • Alitosi
  • Gengiviti
  • Protesi
  • Ortodonzia
  • Pedodonzia
  • Chirurgia orale
  • Parodontologia
  • Bruxismo
  • Estetica
  • Russamento
  • Dolori cranio 
cervico mandibolari

ALITOSI

 

Con alitosi, o più correttamente alito cattivo, si intende l'odore sgradevole o spiacevole dell'aria emessa dalla bocca.
E' un fastidio che può interessare chiunque: bambini, adulti e anziani. 
Può manifestarsi saltuariamente oppure essere persistente e collegato a malattie della bocca o dell'organismo in generale. Per molti è motivo di preoccupazione ed imbarazzo nei momenti in cui si intrattengono rapporti sociali o affettivi.

 

        

 

 

Se dipende dalla bocca

 

 

IGIENE ORALE

La pulizia accurata dei denti è essenziale per evitare l'alitosi. Infatti un'igiene scarsa non riesce ad allontanare completamente i residui alimentari e favorisce l'accumulo di una sottile pellicola (placca batterica) sulle superfici dei denti, delle gengive e della lingua, soprattutto nella parte posteriore.

I batteri presenti nella bocca utilizzano queste sostanze e producono composti chimici che sono la causa principale del cattivo odore.

SALIVA

L'azione detergente della saliva è importante per il mantenimento di una bocca pulita, quindi tutte quelle condizioni che determinano la bocca secca (xerostomia) favoriscono l'alitosi.
Gengivite
MALATTIE ORALI

Tutte le condizioni patologiche che possono colpire il cavo orale determinano un aumento dell'alitosi: gengiviti, parodontiti, carie estese, malattie della mucosa.

E' quindi necessario mantenere in buona salute la propria bocca controllando periodicamente i denti e le gengive.

ALTRE CAUSE

Restauri dentari, apparecchi ortodontici e protesi dentarie difficili da pulire e possono causare alitosi.

 

CAUSE ESTERNE

 

Consigli per combattere l'alitosiAlimenti - Aglio, cipolla, porri e alcune spezie possono causare la presenza di odori sgradevoli nell'alito fino a 72 ore dopo la loro assunzione.

Alcol etilico - Le bevande alcoliche sono una causa comune di alitosi facilmente riconoscibile.


F
umo - L'abitudine al fumo di tabacco conferisce all'alito un odore caratteristico e persistente, in parte dovuto a compositi volatili solforati.

Farmaci - Alcuni farmaci possono causare come effetto indesiderato un'alitosi transitoria dovuta alla loro eliminazione attraverso varie vie tra cui quella polmonare. Altri hanno invece l'effetto di ridurre la quantità di saliva favorendo l'insorgenza del disturbo.

 

 

 

Se NON dipende dalla bocca

 

Tra le malattie più comuni che possono provocare alitosi vi sono le sinusiti e le tonsilliti acute o croniche.
Anche alcune patologie dell'organismo in generale possono conferire caratteristici odori all'alito dei pazienti. Le principali sono il diabete, l'insufficienza renalecronica e le malattie del fegato.
Inoltre alcune malattie dei bronchi, dei polmoni e dello stomaco possono determinare un cattivo odore dell'aria espirata.

 

Il nostro intervento

 

Quando si soffre di questo disturbo la cosa migliore da fare è parlarne con la nostra equipe che potrà individuare le cause che determinano, nel caso specifico, il cattivo odore dell'alito e aiutare a risolvere il problema.
E' bene tenere presente che a volte alcune persone pensano di avere alito cattivo, mentre non è vero. Anche in questo caso il dentista potrà aiutare a capire se si soffre veramente di alitosi.

 
Inizio pagina

Ultimo aggiornamento: 07 aprile 2012