Dentista Bologna  Logo
Servizio Privato di Riabilitazione Orale e Cranio Cervico Mandibolare Via G. Ruggi, 7/D - Bologna
Via G. Garibaldi, 37 - Minerbio (BO)
Untitled
 
  • Homepage
  • Igiene
  • Sensibilità dentinale
  • Carie
  • Terapia canalare
  • Alitosi
  • Gengiviti
  • Protesi
  • Ortodonzia
  • Pedodonzia
  • Chirurgia orale
  • Parodontologia
  • Bruxismo
  • Estetica
  • Russamento
  • Dolori cranio 
cervico mandibolari
 

BRUXISMO

L'abitudine a digrignare viene definita bruxismo,quella di stringere i denti invece viene detta serramento. Si tratta di un disturbo abbastanza frequente che si verifica prevalentemente durante il sonno, ma che spesso ci riguarda anche di giorno, anche quando non ce ne accorgiamo. Se ci si sveglia spesso con un diffuso mal di testa è probabile che se ne soffra.

Se trascurato, può danneggiare i denti e più in generale la funzionalità della bocca, nonché procurare ripetute dolenzie alla testa, al collo ed alle orecchie, che talvolta vengono confuse per patologie diverse.

        

 

 

Cause e sintomi

 

Cause del BruxismoAnche se le cause che generano questi disturbi non sono del tutto note, un ruolo sicuramente determinante viene attribuito allo stress quotidiano.
Bruxismo e serramento sono certamente espressione di un malessere psichico o/e di uno stile di vita disordinato che si ripercuotono sull'attività muscolare e sulla salute articolare della testa, della mandibola e del collo.

Ecco alcuni indizi che possono far pensare al bruxismo

  • dolore o stanchezza mandibolare;

  • difficoltà a masticare cibi consistenti

  • denti sensibili;

  • denti mobili;

  • denti abrasi o fratturati

  • mal d'orecchio;

  • mal di testa;

  • dolori al collo;

  • rumori dell'articolazione della mandibola con eventuale riduzione dell'apertura della bocca.

 

Principali conseguenze

Il bruxismo e il serramento dei denti possono condurre a:

  • lesioni dei denti (si vedono piccole linee di frattura) e fratture dentali;

  • esposizione della parte sensibile del dente (dentina) per l'usura dello smalto; forte colorazione delle superfici masticanti dei denti

  • usura dei denti che appaiono levigati e appiattiti;

  • parodontite;

  • effetti nocivi su ponti e/o impianti;

  • lesioni alle gengive, alla lingua, alla bocca;

  • iperattività dei muscoli del collo e della masticazione;

  • disturbi all'articolazione della bocca;

  • dolore e difficoltà durante la masticazione;

  • dolore durante lo sbadigliare;

  • dolori cervicali;

  • dolori alle tempie.

 

 

Valutazione del Problema

La prima cosa da fare se si sospetta di soffrire di questi disturbi è sottoporsi ad una visita presso uno dei nostri studi dentistici,  dove si potrà valutare lo stato della bocca e fare una diagnosi precisa. Se si tratta di bruxismo è bene capire che esiste una componente psicologica della malattia, e che a volte è rilevante e non va sottovalutata, ma affrontata con serenità.


Le possibili cure

Il trattamento di elezione, anche se spesso non semplice da realizzare, è cercare di ridurre il più possibile lo stress quotidiano, comprendendone e rimuovendone le cause.

Possono risultare utili alcune tecniche di rilassamento e riabilitazione muscolare, che il servizio di riabilitazione fisica dei nostri studi imposterà individualmente, grazie al lavoro di personale specifico altamente qualificato.

Su consiglio del dr Martone e della sua equipe inoltre possono essere usati dei dispositivi particolari comunemente chiamati  bite: completamente removibili, questi verranno applicati sull'arcata dentaria durante la notte e permetteranno una progressiva riduzione dell'attività muscolare, coadiuvando i medici del team nella riabilitazione e ricoordinazione della muscolatura della testa e del collo.
In alcuni casi può diventare utile seguire una terapia farmacologica di supporto, appositamente calibrata dai medici del team.

 

torna su

 

Ultimo aggiornamento: 07 aprile 2012